La Storia

Villa Biener, un tempo soprannominata “La Fortezza”, per l’aspetto un po’ austero e svettante, fu acquistata nel 2003 da Judit Török che nel 2006, dopo i lavori di consolidamento e ristrutturazione, la dedicò in memoria a Klara Biener, sua madre, scomparsa quello stesso anno.
La Villa è situata in un antico uliveto, sulle colline di Cipressa dove le terrazze si affacciano sul mare. E’ strapazzata dai venti come tutte le case che guardano l’orizzonte verso mare da un promontorio. Un ruscello che a sorpresa fa capolino dal boschetto degli ulivi secolari fende il bordo del terreno e trascina con sé altri venti e correnti che soffiano aria fresca sui limoni.
Ricostruiti i muri a sostegno delle fasce crollate, fu sistemato uno spazio al piano terra della Villa, per ospitare mostre, spettacoli, concerti ed eventi nell’ambito delle arti in ogni loro forma.
Nel 2007 ebbe anche inizio quella che poi diventò la principale attività per gli anni successivi: organizzare incontri di scultori provenienti da ogni parte del mondo per popolare il parco con sculture e per promuovere la comunicazione tra gli artisti e i visitatori, ponendo l’accento sulla convivialità e l’amicizia. Gli artisti invitati erano sistemati nella foresteria e nelle camere libere per una decina di giorni anche in diversi turni. Da allora ad oggi sono state collocate nel giardino della Villa oltre cinquanta opere di varie dimensioni, molte delle quali “site-specific”.

cipressa e La valle 
di san lorenzo

Cipressa (nel dialetto locale “Sipressa”) è il capoluogo del comune più occidentale della Valle del San Lorenzo, nella cui giurisdizione ricade anche la frazione di Lingueglietta, “uno dei borghi più belli d’Italia”.
Appeso al celebre poggio di una grande classica del ciclismo italiano, come la “Milano-Sanremo”, e proiettata in posizione panoramica sulla marina degli Aregai, la fondazione del borgo si ammanta di leggenda.
Secondo la tradizione, l’origine di Cipressa sarebbe legata alla volontà di alcuni pastori provenienti da Cipro che, forse scampati miracolosamente a un fortunale e approdati sulla riva degli “Aregài” (la plaga degli “Annegati”), risalirono il colle sino a raggiungere un luogo ben esposto dove procedere alla costruzione dei principali quartieri urbani (Collautra, Poggio e Castello).
Caratteristico borgo arroccato dell’entroterra ligure, Cipressa non offre soltanto una gran quantità di scorci paesaggistici, scenari naturalistici e caruggi ricchi d’arte e di storia ma, anche, uno sguardo deciso al mondo dell’arte contemporanea, declinato secondo il vivace e fantastico cromatismo dei mosaici e delle ceramiche di “Villa Biener”.
cit. sito ufficiale Comune di Cipressa

Tenetevi aggiornati!

Iscriviti alla Newsletter di Villa Biener per scoprire eventi speciali e articoli dal mondo dell'arte.
© Copyright 2019 - Villa Biener- All Rights Reserved
envelopephone-handsetmap-marker linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram